AMMINISTRATORE: COMPENSO STRAORDINARIO - Sara chiede:

"Oltre al compenso annuale pattuito, la percentuale concordata per la gestione straordinaria a richiesta dall'amministratore andrà computata sul netto della spesa da sostenere o sul lordo. Ammettendo che il lavoro sia di 10.000,00 + 1.000,00 (iva 10%) e che la percentuale pattuita sia del 3%, questa andrà computata sui 10.000,00 o sugli 11.000,00. C'è un articolo di legge/sentenza che regola tale calcolo? Inoltre la provvigione spetta per tutti i lavori (verifica linea citofoni, cambio lampadina e/o plafoniera, pulizia scale, o somma urgenza quale sfondellamenti o rottura condutture) o solo per quanto deliberato nello specifico dall'assemblea e quali effettivamente Straordinari (ripassatura coperto, rifacimenti impianti scala, intonaci ecc.) L'intervento di somma urgenza non causato dal "Condominio", può essere posto, a discrezione dell'amministratore, a carico del Condominio senza prima essersi accertato che non vi siano responsabilità o vizi di terzi esterni grazie."

Risposta

LA TABELLA MILLESIMALE - Mara chiede:

"Salve, vivo in un condominio composto da 6 proprietari. Abbiamo un amministratore che era già in carica con l'entrata in vigore della normativa innovativa (giugno 2013). Un condomino ha intenzione di revocargli l'incarico perchè non siamo tenuti ad aver un amministratore. Io sono contraria tenuto conto che non ho alcuna voglia di amministrare o farmi amministrare da uno dei condomini. Questo perchè il condominio non è provvisto di regolamento proprio e le spese non vengono ripartite per millesimi in quanto mancano le tabelle millesimali. Ho riferito all'amministratore che non intendo pagare alcuna spesa se non sarà suddivisa per millesimi e pretendo venga finalmente redatta la tabella millesimale. SBAGLIO? o è un mio diritto? Il condominio è vecchissimo e gli altri condomini mi hanno risposto che "si è sempre diviso in parti uguali". C'è chi ha il doppio di metratura di casa rispetto a me e pretendono che io paghi in egual misura ogni costo condominiale. NON credo sia corretto. Se l'Amministratore non si attiva, a chi devo chiedere? E se chiedo al Giudice, le spese di tutto l'iter lo devo sostenere io o dovranno essere poi sopportate da tutti i condomini? Dovremo fare lavori di ristrutturazione al condominio, è meglio l'Amministratore? Grazie per l'attenzione."

Risposta

TRE PREVENTIVI? - Gino chiede:

"Buon giorno abito in un condominio a Mestre ed il mio amministratore oggi mi ha inviato la convocazione per l'assemblea ordinaria dove viene riportata la dicitura " Esame ed approvazione preventivo per interventi di disinfestazione zanzare". Nella lettera inviata vi è un solo preventivo, di solito non bisogna cercarne e o discuterne su almeno tre?Grazie"

Risposta

NO AL DECRETO INGIUNTIVO - Matteo chiede:

"Buongiorno, Nel nostro condominio esiste un condomino moroso da anni. Nell'ultima assemblea, alla quale non ho potuto partecipare per motivi di lavoro, l'amministratore ha "convinto" l'assemblea a dispensarlo dall'agire legalmente contro il condomino in questione. Uno dei condomini mi ha riferito che l'amministratore ha "minacciato" di non accettare l'incarico per il 2014 se l'assemblea avesse insistito nel procedere legalmente. Nel verbale non si menziona però quali conseguenze ciò comporterà, nè se l'assemblea sia stata informata correttamente circa la nuova riforma, costi legali da sostenere, ed le eventuali ripercussioni di ogni decisione presa. Considerata la delicata situazione, ho qualche possibilità di far valere la legge, e soprattutto garantire i miei interessi? In altre parole, non menzionando null'altro che "l'assemblea rinuncia ad azioni legali" nel verbale, posso chiedere che l'assemblea venga messa a conoscenza per iscritto delle conseguenze di tale scelta? La situazione mi sembra poco chiara, rischiosa per i condomini tutti, e poco corretta da parte dell'amministratore."

Risposta

TAVOLINI PIZZERIA & PRIVACY - Mariuccia chiede:

" Il comune di lerici ha concesso l' uso di occupazione di suolo pubblico ad una pizzeria, i tavoli si trovano esattamente davanti alla porta della mia abitazione privata ledendo la mia privacy, in quanto quando apro la porta le persone guardano direttamente dentro, vorrei sapere a che distanza i tavolini devono stare dalla mia porta"

Risposta

BALCONE AGGETTANTE: CHI PAGA? - Gianluca chiede:

"Buongiorno, abito al piano terra ed al mio appartamento è annesso un giardino di mio uso esclusivo, la palazzina si compone di n.5 piani più il lastrico solare sopra di esso che funge da copertura alla struttura dell'edificio e per cui degli appartamenti sottostanti. All'appartamento del quinto piano è annesso un balcone aggettante ad uso esclusivo della sola proprietà del suddetto piano, cui però la sua proiezione cade su una porzione del mio giardino, nessun altro balcone è presente nei piani inferiori. Poiché si deve provvedere al rifacimento degli intonaci, delle solette, dei cornicioni, dei frontalini ed infine del sottobalcone il tutto di esso, vorrei pertanto sapere come andrebbe suddivisa la spesa. L'attuale amministratore mi indica che poiché di tale balcone aggettante io ne usufruirei di un beneficio seppur parziale derivante dalla sua ombra e riparo dalla pioggia (sebbene nel giardino all'aperto) tali spese devono essere in misura dei 2/3 a carico mio. Grazie "

Risposta

PRIVATO O CONDOMINIALE 2 - Luca chiede:

"Nel mio stabile vi sono al piano interrato/garage i contatori dell'acqua potabile dei singoli appartamenti. Siccome da ogni contatore parte un tubo che fornisce acqua al singolo appartamento ma che passa all'interno della facciata condominiale, Vi chiedo cortesemente se tale tubazione è di proprietà condominiale o di proprietà esclusiva del condomino a cui arriva l'acqua. Ringrazio e saluto. "

Risposta

CANNA FUMARIA - Paolo chiede:

"Buonasera ecco il quesito: canna fumaria del camino che serve la colonna di quattro appartamenti. Tre non la usano. Vieni usata solo dal condomino dell'ultimo piano che chiede l'ispezione per rilevare ostruzioni o rotture. A chi competono le spese? Cordiali saluti, Paolo"

Risposta

CONDOMINIO e 5 per mille - Franco chiede:

"Buongiorno volevo sapere se è possibile versare il famoso 5 X mille del 730 mettendo il codice fiscale/p.i. del Condominio. Grazie"

Risposta

PRIVATO O CONDOMINIALE? - Giuliana chiede:

"Salve, Nel soffitto del bagno della signora che abita sotto di me,si nota una perdita di acqua.Me lo viene a raccontare ed io le rispondo di chiamare l'amministratore per avvertirlo del danno.Nel mio bagno non si vede bagnato quindi per me è tutto a posto visto che questo è successo 2 mesi fa. Stamane mi chiede cosa aspetto a chiamare l'idraulico per riparare il danno La mia domanda è: Ma non è l'amministratore che deve operare? Perchè devo essere io a chiamare l'idraulico di mia fiducia come dettomi, l'assicurazione e dirigere i lavori? Ma non paghiamo l'amministratore per questo? Vi ringrazio per la risposta e vi auguro buona serata Giuliana"

Risposta

INDIETRO 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 AVANTI