AMMINISTRATORE E COMPENSO - Katia chiede:

" Il 30/10/2013 abbiamo fatto l'assemblea per chiusura esercizio e nomina nuovo amministratore; per quest'ultima cosa non avendo raggiunto i millesimi previsti per legge, è rimasto in carica lo stesso in prorogatio imperii. In tempi brevi cioè in gennaio 2014 abbiamo raggiunto l'accordo di cambiare amministratore. Spetta il compenso a quello uscente in prorogatio imperii? Ringrazio anticipatamente."

Risposta

MOROSITA' & INFORMAZIONE - Antonio chiede:

"Nell'agosto 2010 chiesi, via e-mail, all'amministratore di farmi avere "con date e descrizioni le azioni intraprese per il recupero del credito (da un inquilino moroso da 6 anni)". Mi rispose che "per il dettaglio dovrei chiedere all'avv. C.". il 6 agosto 2013 rinnovai la richiesta e mi fu risposto: "La pratica del Sig. L. Ú stata seguita dall'avv. C. il quale sarà ben lieto di indicarle date ed iniziative. Concordi con l'avvocato direttamente il costo di questa relazione". Ma la legge 220/2012 art. 10 comma 9 non prevede l'obbligo dell'amministratore di fornire l'attestazione relativa allo stato dei pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso? Ringrazio anticipatamente per la gentile risposta."

Risposta

L'AMMINISTRATORE E' SPARITO? - Sonia Maria chiede:

" Salve, come comportarsi nel caso che l'amministratore del condominio si renda irreperibile e si sospetti che sia sparito volontariamente. Attendo risposta. Saluto cordialmente. "

Risposta

DETRAZIONE 50% - Renato chiede:

"Sto ristrutturando l'Immobile effettuando delle modifiche interne (abbattimento tramezze-modifica stanza etc), vorrei sapere se le spese sostenute per l'acquisto e posa in opera delle nuove porte interne dell'appartamento, godono della detrazione Irpef del 50%. E la sostituzione del parquet della zona notte?"

Risposta

Cheti chiede:

"Due domande, se posso. Ho visto che alcuni condomini hanno prese di corrente nei garage con cui succhiano elettricità condominiale. L'amministratore nel 2010 ha inviato a tutti una lettera di fuoco in cui ordinava di mettere il contatore e di pagare. Uno solo lo ha fatto, l'amministratore non è più intervenuto e non ha mai risposto alle mie lamentele. Ci sono danni nelle parti comuni l'amministratore con cui ho seri problemi, che nel 2012 ha detto pubblicamente che non faccio parte del Condominio, ha ignorato quelli presenti nel muro perimetrale nel mio scoperto privato e mi ha costretta a stralciare la mia posizione, quindi ho un mio avvocato e adesso ho scoperto che dovrò pagare la mia parte di A.T.P.. Adesso il Condominio ha raggiunto un accordo con l\'immobiliare che si è impegnata a sistemare l'edificio, ma io sono stata esclusa perchè pretendo troppo per i miei danni che ammontano a 13000 euro su un totale di 50000! Come posso obbligare l'amministratore ad occuparsi del mio muro condominiale?"

Risposta

RIPARTIZIONE SPESE - Antonio chiede:

"Nel mio condominio di montagna,la spalatura della neve nelle parti comuni viene suddivisa in millesimi,si può decidere di dividerla a unità con una semplice maggioranza o deve esserci l'unanimità dei condomini? grazie del vostro aiuto."

Risposta

LE LUCCIOLE - Paolo chiede:

"Abitiamo in uno dei tanti condomini dove ci sono delle prostitute. Sembra che il loro proprietario di casa affitti l'appartamento esclusivamente a prostitute. A parte il solito fastidio legato al continuo flusso di clienti, ultimamente stiamo vivendo situazioni alquanto pericolose. La scorsa settimana si sono presentate un paio di persone per picchiare una delle prostitute. Ieri sera altri sono penetrati nel palazzo dando fuoco al portoncino del loro appartamento. La domanda è la seguente: siccome la maggior parte dei condomini sarebbe d'accordo (eccezion fatta per il proprietario di quell'appartamento ovviamente) potremmo chiedere all'amministrazione di disattivare per un periodo l'apertura del cancello d'entrata dal citofono? Questo, costituirebbe effettivamente, a nostro avviso, un ottimo deterrente visto che le prostitute in questione sarebbero costrette ad uscire dalla loro tana ogni volta per aprire ad un cliente."

Risposta

CLAUSOLA VESSATORIA - Enzo chiede:

"Il costruttore venditore ha redatto il regolamento di condominio con la regola della sua esclusione dalle spese condominiali delle U.I.U. ancora invendute. In fase di rogito notarile ho contestato tale regola vessatorio ed ho fatto togliere ogni riferimento al regolamento condominiale nel rogito. L'amministratore incaricato dal costruttore, intende farmi pagare le spese anche per le U.I.U.. Chi ha ragione? "

Risposta

L'ANAGRAFE CONDOMINIALE - Federica chiede:

"Buongiorno, l'amministratore ha inviato la scheda per la compilazione del registro anagrafe condominiale obbligatorio per legge all'art. 1130 cod. civ. con la nuova riforma, ma mi chiede copia dei certificati di conformità degli impianti relativi all'unità immobiliare spiegandomi che è previsto per quanto riguarda le condizioni di sicurezza. Sono tenuta a dare copia dei certificati all'amministratore? E' obbligatorio darglieli visto che non è previsto dalla legge la consegna della copia degli atti? E se io non avessi i certificati di conformità degli impianti sono obbligata a fare un certificato di rispondenza e consegnarne copia all'amministratore o posso fare un autocertificazione liberando da ogni reponsabilità l'amministratore? Inoltre l'amministratore ha il potere di comunicare alle autorità che sono sprovvista di certificati di conformità degli impianti? Ringraziando per la collaborazione, porgo cordiali saluti."

Risposta

Cristiana chiede:

"un condomino chiede di poter collegare il suo appartamento al piano terra, con una parte di seminterrato - realizzato in fase di costruzione, ma non accessibile. Come considerarla? Innovazione? La maggioranza richiesta??"

Risposta

INDIETRO 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 AVANTI