VOGLIAMO RIDURRE IL COMPENSO ALL'AMMINISTRATORE - Antonio chiede:

"Buongiorno, fra un po' avremo l'assemblea annuale dove di consuetudine è prevista anche il rinnovo della carica di amministratore. Vorrei sapere se l'assemblea può proporre un compenso molto inferiore a quello percepito negli anni precedenti.Se l'amministratore rifiuta la cifra decade dal suo ruolo? Grazie per l'attenzione "

Risposta:

"Egregio Antonio,
l'assemblea è sovrana e può deliberare, con le dovute maggioranze, nuove condizioni nel rapporto di mandato con l'amministratore.

L'amministratore è libero o meno di accettarle ma non decade automaticamente dal suo ruolo.
L'assemblea deve revocarlo (con le dovute maggioranze) e nominare un nuovo amministratore.

Se la revoca non raggiunge voti pari alla maggioranza dei presenti per almeno metà del valore dell'edificio (500 mill.), l'amministratore rimane in carica alle precedenti condizioni.

Se ti è necessario un approfondimento o assistenza, contatta il professionista ANACI più vicino.
Sicuramente otterrai un aiuto competente e risolutivo.

Guido Bartolucci
www.espertoincondominio.it
"

< Indietro