E SE UNA CONDOMINA FACESSE LE PULIZIE? - Cristiano chiede:

"Buonasera avvocato, nel ns condominio vorremmo cambiare ditta di pulizie. Poiché una condomina molto in gamba potrebbe effettuare tale lavoro, ma non ha partita IVA è possibile fare un contratto con lei sulla base dei voucher INPS?"

Risposta:

"Egregio Cristiano,
innanzitutto dico anche a lei che alle domande pervenute alla nostra rubrica "l'esperto risponde", risponde uno staff di Amministratori ed anch'io sono solo un amministratore.

Invece, riguardo alla sua domanda: in qualsiasi modo (assunzione part time o voucher) venisse assunto un condomino (od un terzo) e per qualsiasi incombenza, automaticamente il condominio assumerebbe lo stato di "datore di lavoro" con tutti gli obblighi conseguenti in materia di sicurezza derivanti dalla legge (d.lgs. 81/2008 - Testo Unico della Sicurezza nei luoghi di Lavoro).

Se si vuole essere in regola, ne deriverebbe una tal mole di adempimenti, obblighi ed adeguamenti che non varrebbe proprio la pena di affrontare.

Oltre alla responsabilità civile e penale dell'amministratore in caso di inadempienza o di infortuni.


Se ti è necessario un approfondimento o assistenza, contatta il professionista ANACI più vicino.
Sicuramente otterrai un aiuto competente e risolutivo.

Guido Bartolucci
www.espertoincondominio.it
"

< Indietro