1 CONDOMINIO IN 2 - Antonella chiede:

"Ci sono due condomìni, un' area giardino comune, una partita IVA, due assemblee condominiali, due bilanci separati (con spese del giardino 50%), una dichiarazione redditi. Esiste un solo c/c per i due condomini e l'amm.tore presenta nella rendicontazione finale solo il bilancio di uno dei condomini. E' legale avere un solo c/c ? e non potere verificare i costi/ricavi, debiti/crediti degli altri ?"

Risposta:

"Gentile Antonella,
il caso che lei propone sembra essere quello di 1 solo condominio (così costituito all'origine) con 2 fabbricati, che, chissaperchè, viene gestito in modo ondivago: per alcune cose assieme e per altre diviso in 2.

Se si deve prendere una decisione in ordine al giardino comune come si comporta l'amministratore?

Credo che i condomini, non l'amministratore che in questo caso dovrebbe essere veramente mero esecutore della volontà assembleare, debbano decidersi: se l'atto costitutivo stabilisce si tratti di un unico condominio, gestiscano tutto come un unico condominio.

Altrimenti avviino la procedura prevista dall'art. 61 d.a.C.C. per la divisione del condominio e la creazione di due condomini separati.


Se ti è necessario un approfondimento o assistenza, contatta il professionista ANACI più vicino.
Sicuramente otterrai un aiuto competente e risolutivo.

Guido Bartolucci
www.espertoincondominio.it
"

< Indietro